Eleganti, sinuose, determinate, le donne di Nais hanno la forza di credere nelle proprie passioni, il coraggio di guardare avanti, la capacità di generare la vita, il potere di avvicinare, la volontà di ricongiungere, la dolcezza per accogliere. Segni riconoscibili, colori accesi, luminosi, intensi, Nais rende le sue protagoniste familiari a chi si ferma ad osservarle, evocative di speranze e desideri ma anche esortatrici alla resistenza e alla reattività. Sui muri di un’area abbandonata, sulle pareti di un antico palazzo, sulle strade affollate di una città, volti, visi, corpi di donne si fanno portatori di messaggi positivi, memoria di valori abbandonati che è tempo di riscoprire, auspicio di un cambiamento ancora possibile.

È la natura che cresce nel grembo di alcune di queste madri, si propaga per diffondere ossigeno più puro di quello che respiriamo, per far sì che l’acqua sgorghi più limpida di quella in cui nuotiamo, per rimboschire laddove noi distruggiamo. È la vita che cresce nel grembo di alcune di queste madri, qualunque sia il colore della pelle, il culto praticato, la terra su cui poggia il giaciglio e il tetto che lo protegge. Opera dopo opera, Nais cuce un filo lungo quanto lunga è la strada che unisce ogni parte di mondo, attraversa le chiome delle sue donne dallo sguardo profondo e dalle mani protese, avanza senza pregiudizi, riavvicinando culture ora differenti ma cresciute dalle stesse radici.

In un cielo che, con il passare dell’alba, pian piano si colora di azzurro, una musa alimenta con cura il moto perpetuo della vita. Accarezzando le ruote che la circondano, genera le illimitate strade che ognuno di noi potrà scegliere di percorrere, e come una sibilla sulle sue foglie, svela molteplici futuri, infiniti per ogni direzione intrapresa. Delicatamente le sfiora come fossero girandole, come fossero fiori dai cui colori far apparire l’arcobaleno; si muovono, ciascuna nel suo verso, ognuna seguendo la sua rotta. La donna le osserva serena, tanto lo sa, ciascuna di loro roteando tornerà all’origine per poi ripartire e ripartire ancora. La musa le accarezza con amore, con quello stesso amore ciascuno di noi ritroverà la strada verso casa.

Ogni viaggio, per quanto sia lungo e tortuoso, sarà sicuro con Michelin, persino quello della vita.

Inquadra l'opera con l'app TABB e scopri nuovi contenuti in realtà aumentata!

Nais

Marzia Formoso, in arte Nais, è nata nel 1981 a Milano, dove vive e lavora. Giovanissima si è avvicinata al mondo dell'arte attraverso la tecnica spray, avviando un cammino di sperimentazione creativa all'interno del movimento del graffitismo.

Alla fine degli anni Novanta, si è affermata come artista di strada nel panorama underground milanese, proponendo uno stile originale e innovativo che tendeva a fondere la matrice più classica del graffiti writing con suggestioni di natura fantastica e fiabesca.

Nel corso del 2000, maturando progressivamente un linguaggio figurativo impostato sulla sinuosità del segno e sulla potenza del colore, Nais ha preso parte a numerosi eventi artistici di street art a livello italiano, colorando con le sue inconfondibili figure femminili strade e palazzi di numerose città.

Creatrice di uno stile che, pur nella gradevolezza dell'immagine, propone un'attuale riflessione sull'uomo e sulla natura, la giovane artista è stata coinvolta in progetti internazionali di forte spessore sociale: nel settembre 2007 ha partecipato, grazie alla Fondazione NPH, al progetto di cooperazione internazionale "Scuole di strada" di Haiti, uno dei paesi più poveri e violenti del mondo, dipingendo e animando le pareti delle scuole delle bidonville di Port du Prince.

Dedicandosi anche alla pittura su tela, con tecnica mista, Nais ha preso parte a esposizioni collettive e mostre d'importante rilievo artistico.

Dal 2013 realizza le illustrazioni della campagna pubblicitaria Eni Gas e Luce per Italia Belgio e Francia.

Come artista collabora e realizza opere per diversi Brand come Campari, La Rinascente, Fiorucci, Migliaccio, Smemoranda, Biffi formec.
Sempre alla ricerca di nuove forme che sviluppino la sua creatività, oggi Nais produce anche monili artigianali Bijoux di Nais.