Ironici, malinconici, aggressivi, goffi e buffi, eleganti e leggiadri, i personaggi di Zed1 possono e sanno essere tutto questo, in tanti lavori o in una sola opera. Ruvido, dolce, minuzioso, talvolta volutamente impreciso, legato ai dettagli e contemporaneamente sfuggente, anche l’artista ha diverse facce e manovra con abilità differenti tocchi di colore. Assomigliano a marionette le figure immaginarie che popolano il mondo di Zed1, creature dell’immaginazione che dalla realtà nascono e della realtà raccontano. È un cordone ombelicale che l’artista non spezza, quello con il vero, con il territorio, la storia, le tradizioni. E’un legame che cambia sembianze, che si trasforma fino ad apparire irriconoscibile, ma resta lì, a segnare ciò da cui tutto è iniziato. Appaiono meditativi,romantici, teneri, critici, i suoi burattini, i sentimenti dominano le atmosfere, le emozioni rendono l’aria densa e lo spazio è appena sufficiente per contenerle tutte. Zed1 racconta di un viaggio, una strada che prende colore con il colorarsi del cielo, che si fa tortuosa ma che ad ogni sosta si tinge di nuove tonalità e di sfumature tenui ed eteree. È un sentiero che dalla terra arriva fin sopra le nuvole, che dal tangibile arriva fin dentro l’indefinito. Mappa tra le mani, il suo bizzarro viaggiatore si incammina spensierato e stralunato. Senza esitazioni arriva fino in cima, lì in alto dove la realtà lascia il posto alla fantasia e l’immaginazione supera in curva la razionalità. Michelin è la spinta per toccare la vetta, è il trampolino per un salto tanto in alto da togliere il fiato, Michelin è la certezza di poter tornare a terra e la garanzia di atterrare in totale sicurezza. Al cappellaio non resta che sognare un nuovo viaggio.

Inquadra l'opera con l'app TABB e scopri nuovi contenuti in realtà aumentata!

Zed1

Marco Burresi in arte ZED1. Artista polivalente riesce a passare con disinvoltura dalla parete alla tela, dalla grafica pubblicitaria a quella per importanti brand. Quando poi la sua creatività deve manifestarsi sulla parete, come davanti al primo amore, dimostra una particolare sensibilità, emerge una maggiore disinvoltura. Con uso sapiente della tecnica a spray, data l’assodata esperienza, riesce ad ottenere armoniose nuance quasi fossero acquerelli; la sua tecnica può essere repentina, schizzata, non finita, come pure precisamente attenta ai dettagli: i suoi personaggi si trovano ad avere ciocche di capelli perfettamente definite e texture decorative nei loro abiti. Burattini, elfi, clown, personaggi immaginari popolano i lavori di ZED1, un po’ pazzi, un po’ al limite, melanconia e riflessione fanno da padrone nelle atmosfere che dipinge.

Segui Zed 1 su Facebook e Instagram